L’esultanza di Gennaio

Gennaio è il primo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano e conta 31 giorni. Il nome gennaio deriva dal dio romano Giano (Ianuarius), divinità prescelta e collocata innanzi alle porte ed ai ponti. Più in generale Giano rappresentava ogni forma di passaggio e mutamento (Gennaio, infatti, è il mese che spalanca le porte al nuovo anno).

Altri sono i nomi storici che si rifanno al mese di Gennaio, come il Sassone Wulf-monath "mese del lupo", il termine usato da Carlo Magno Wintarmanoth "winter/cold month, ovvero “Inverno/mese freddo". In Finlandese, il mese di Gennaio è chiamato tammikuu ovvero "mese dell'alce", mentre in ceco leden che significa "mese del ghiaccio".

Questo è il mese dell’inoltrato inverno per il cui il freddo ed il gelo regnano sovrani. Nella natura questo clima riveste un’importanza fondamentale, al di là della scomodità che comporta per le persone, specie di chi abita in città. Un noto detto cita: “Il freddo di gennaio riempie il granaio”.

Per la medicina cinese Gennaio è il mese del grande freddo. In questo periodo gli animali infoltiscono il pelo (come la volpe) o il piumaggio (come il pettirosso e i tordi) per difendersi dai rigori del clima. Anche la natura a suo modo si protegge…..e lo fa ripiegando su di se, rallentando tutti i suoi ritmi. In questo rallentare la natura va incontro ad un periodo di massima evoluzione e trasformazione.

Proprio quando il freddo è più intenso e quando al mattino tutto ciò che ci circonda è ricoperto di un manto bianco, i frutti della natura danno il via ad un periodo di gestazione che durerà alcuni mesi.

Nel frattempo in questa stagione prendono forza tutti quei rimedi stagionali pronti a cedere al nostro corpo tutta la loro forza.

Tra gli alimenti di questa stagione ricordiamo:

il sedano, utile per pulire i reni;
il cipresso e il malvone, validissimo contro le infiammazioni;
il faggio, eccellente febbrifugo;
il cavolo, fonte di vitamine e Sali minerali;
il rafano, radice che favorisce i naturali processi di depurazione del corpo;
il mandarino, vera e proprie riserva di acqua dolce dalle innumerevoli proprietà nutritive.

Tra i doni della natura anche in questo mese ci sono ricorrenze e consuetudini. Mi piace ricordare i tre giorni definiti “della merla”. Il 29 Gennaio da il via a questi tre giorni ricordati come i più freddi dell’anno. Si narra che un tempo quando i merli erano bianchi ed il mese era fatto di 28 giorni una mamma merla si lamentò con il mese di Gennaio perché i suoi piccolini soffrivano del suo freddo. Gennaio non gli prestò molto ascolto sostenendo che lui stava solamente facendo il suo dovere: fare freddo. A questo punto mamma merla per proteggere i suoi piccoli decise di stare nascosta per tutto il mese così da non patire eccessivamente il freddo. Alla fine dei 28 giorni decise di uscire allo scoperto contenta per aver protetto i suoi piccoli dal rigore di Gennaio. Ma Gennaio non soddisfatto chiese tre giorni in prestito a Febbraio dando luogo ad una tempesta di neve. I merli allora decisero di rifugiarsi il un camino per cercare il tepore che li avrebbe salvati da così tanto freddo e così fu….solamente che il nero della fuliggine si impregnò a tal punto nel folto piumaggio da colorare le penne di nero……nero come il carbone.

Proverbi

Sotto la neve pane e sotto l'acqua fame. Guardati dalla primavera di gennaio.


Un anno

- Piccino mio, lo sai che cos'è un anno?
E' un giro della Terra intorno al Sole,
lacrime e gioia, speme e pure affanno;
è l'incalzar d'eventi belli e brutti,
un rapido invecchiare di noi tutti.
- Sogni, bambino, un avvenir sereno?
Accetta questa vita come un dono
e la grandezza del creato ammira:
l'olezzo di viole, un frullo d'ali,
il dolce viso di persone care...
L'amore, vedi, è il celestiale raggio
che di calore inonda il cor ch'è pio:
cogli una rosa quando bussa maggio
e leva la tua lode al Sommo Iddio!
(D. Caruso)



(L'argomento è stato trattato da Domenico Caruso nella rivista "La Piana" - Anno VI n. 1 - Gennaio 2007).

1 gennaio 2008

Barbara Camilli

News Letter

Iscriviti alla nostra news letter e ricevi in presa diretta le nostre ultime novità


Ricevi HTML?

Grazie e Buona Vita

Login form

La pace

In definitiva, la pace si riduce al rispetto dei diritti inviolabili dell'uomo - opera di giustizia è la pace - mentre la guerra nasce dalla violazione di questi diritti.

Karol Jozef Wojtyla


Solitudine

Si è più felici in solitudine che in compagnia. Non deriverà forse dal fatto che in solitudine si pensa alle cose e che in compagnia si è costretti a pensare alle persone?

Nicolas Chamfort


Legno buono

Il legno buono non cresce negli agi. Più il vento è forte più gli alberi sono forti.

Detto indiano
 


Le cose che cambiano

Coloro che dicono che il mondo andrà sempre così come è andato finora…contribuiscono a far sì che l’oggetto della loro predizione si avveri
 
Immanuel Kant


Sogna

Se puoi sognarlo, puoi farlo.

Walt Disney


Informativa sui Cookie

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.